Angel food cake senza il suo stampo

Fortuna del principiante? Non lo so, ma io sono riuscita nell’impresa di realizzare la mia prima Angel Food Cake senza lo stampo apposito, ma utilizzando un stampo per torte della decora 20×10. Il giorno prima di avventurarmi nella realizzazione della torta fluffosa come è chiamata in rete avevo realizzato un tiramisù con il metodo Montersino che prevede la pastorizzazione dei tuorli, quindi avevo da parte 9 … Continua a leggere Angel food cake senza il suo stampo

50 anni d’amore tenace

La mia famiglia non è quella del Mulino Bianco, tanto più che invece di un mulino, viviamo in un appartamento alle falde del Vesuvio;-) In queste settimane in casa c’è gran fermento perchè mamma e papà si apprestano a celebrare le nozze d’oro. No la mia non è la famiglia del mulino bianco, i miei genitori non sono una dolce coppietta dedita alle smancerie anche … Continua a leggere 50 anni d’amore tenace

L’oro di Napoli

Avete mai fatto una piccola follia, niente di eclatante per carità, diciamo solo qualcosa di inusuale per voi? Ieri dopo pranzo forse sarà stato il caldo, ho colto un’occasione e ho prenotato l’ingresso al Maschio Angioino per partecipare alla cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria, a Sofia Loren. La moda non mi interessa, piace si ma credo di non avere tanto gusto, men che meno … Continua a leggere L’oro di Napoli

#Fuoristagione

 

Non c’è cosa peggiore che svegliarsi di cattivo umore, sogno quelle mattine in cui in assoluto silenzio mi alzavo e in religioso silenzio, prendevo la mia dose giornaliera di caffè nero bollente per citare la Mannoia, un caffè con le tre C secondo la tradizione napoletana. Non credete a chi vi dice che il caffè deve essere Comodo – Caldo – Carico, a Napoli un buon caffè deve farvi dire: “Comm’ cazz’ coce!!!”.

Svegliarmi senza prendere il caffè è un’impresa, svegliarmi con mia madre che urla a mio padre (claudicante ultra settantenne) di non uscire di casa a piedi visto il prossimo diluvio all’orizzonte, è una catastrofe. Senza ancora il minimo richiamo delle mie facoltà mentali, mi tocca saltare giù dal letto e con uno scatto degno di Carl Lewis, bloccarlo prima che esca. Davvero, 2km a piedi con bastone e ombrello da dover reggere nelle sue condizioni non sono il massimo. Soprattutto se come è già capitato, esce senza il cellulare e dopo tre ore che non arriva a me tocca andare in giro per la città, non si sa dove, a cercarlo.

Ecco perchè ho più capelli bianchi di mia sorella che ha 16 anni più di me!

Lo accompagno in auto e aspetto faccia le sue commissioni, quando rientro a casa ormai sono le 10, di fare colazione non se ne parla, mi si è “storzellata” la giornata:-|

Devo scaricare un pò di nervosismo, devo impastare!

Così prendo il libro di Sara Papa dalla mensola e decido di fare il suo Panfrutta alle albicocche, Continua a leggere “#Fuoristagione”

Una Prima Comunione e la stampa 3D

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Chi lo ha detto che solo i matrimoni sono stressanti?

Non so se è una cosa solo nostra al sud, o solo di mia sorella, ma anche organizzare una festa per la Prima Comunione può essere molto, molto stressante!

Tra poco uscirò di casa con il mio bel vestitino anni 50 e un cestino con biscotti decorati per la Prima Comunione di mia nipote:-) Speriamo sia bel tempo!

Fare questi 12 biscotti (per fortuna i bimbi sono solo 12:-)) è stata quasi un’impresa ma per fortuna la tecnologia  fa passi da gigante e oggi esistono le stampanti 3D e io conosco qualcuno che ha appena avviato un’attività di servizi di Stampa 3D! Continua a leggere “Una Prima Comunione e la stampa 3D”

Coop dice addio all’olio di palma

Ultimamente nei talk, anche quelli politici, si parla tanto di alimentazione corretta. L’altra sera “Di Martedì” e “Ballarò” hanno affrontato addirittura lo stesso tema.

Stamattina, Agorà ha parlato dell’Olio di palma.

Io alla storia o meglio allo spot dell’olio di palma sostenibile, non credo per niente: Continua a leggere “Coop dice addio all’olio di palma”

Piccoli miracoli

Se questo è uno spazio dove parlare di cucina, allora devo parlarvi di cucina!

Ieri la cucina di casa è stata sottosopra dal mattino fino alle undici di sera. Qualcuno mi avrebbe voluta uccidere.

In principio dovevo preparare solo un pan di spagna per una torta di frutta. Il pan di spagna aveva bisogno di una crema pasticcera per essere farcito. In frigo c’era ancora della panna fresca, ho l’amido, ho un microonde bellissimo, ho le mie magnifiche bacche di vaniglia del Madagascar, i limoni del mio giardino. Ho poco tempo, devo anche cucinare il pranzo per me e i miei, perdonatemi se ho fatto una crema pasticcera al microonde, ma se la fa Montersino, perchè io non dovrei? Continua a leggere “Piccoli miracoli”

Ercole

Chiedo scusa a quei pochissimi che hanno deciso di seguire questo spazio e oggi si aspettano di leggere una ricetta, magari dopo carico qualcosa, magari dopo, ora lasciatemi questo spazio bianco e lasciate che lo riempa.

Non mi importa dove finirà tutto questo, in quale spazio dell’etere, mi sento come bloccata nel mezzo di un ponte tibetano, ferma, e ho bisogno che qualcuno o qualcosa mi strappi via da li, perchè io ci sto provando o almeno credo, ma stavolta non ce la faccio.

Credo si chiami sindrome del caregiver, credo di cominciare a riconoscerne qualche segno. Continua a leggere “Ercole”

Orange is the new black

Non ho mai amato festeggiare il mio compleanno, anzi no, non è così, avrei sempre voluto una festa, piccola non per forza incasinata, un momento per dire che quell’anno appena passato era stato bello e che ad ogni modo, aveva portato a dei traguardi. Avrei sempre voluto una bella torta con delle candeline colorate per poterle spegnere esprimendo un desiderio, come fanno quasi tutti i … Continua a leggere Orange is the new black

#StreetEat l’app per chi ama lo streetfood

A Napoli abbiamo lo #strittfoodfestival (anche in edizione invernale), non si contano tutte le iniziative e le attività commerciali  che in Italia diffondono il cibo di strada. Nasce quindi l’esigenza di geolocalizzare questi piccoli ristoranti che viaggiano su quello che, per i nati sotto il Vesuvio è “O’ trerrote”. L’Apecar dei miei ricordi da bambina dispensava un buonissimo gelato al limone, con anche i pezzi della … Continua a leggere #StreetEat l’app per chi ama lo streetfood