L’oro di Napoli

Avete mai fatto una piccola follia, niente di eclatante per carità, diciamo solo qualcosa di inusuale per voi? Ieri dopo pranzo forse sarà stato il caldo, ho colto un’occasione e ho prenotato l’ingresso al Maschio Angioino per partecipare alla cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria, a Sofia Loren. La moda non mi interessa, piace si ma credo di non avere tanto gusto, men che meno … Continua a leggere L’oro di Napoli

Coop dice addio all’olio di palma

Ultimamente nei talk, anche quelli politici, si parla tanto di alimentazione corretta. L’altra sera “Di Martedì” e “Ballarò” hanno affrontato addirittura lo stesso tema.

Stamattina, Agorà ha parlato dell’Olio di palma.

Io alla storia o meglio allo spot dell’olio di palma sostenibile, non credo per niente: Continua a leggere “Coop dice addio all’olio di palma”

#StreetEat l’app per chi ama lo streetfood

A Napoli abbiamo lo #strittfoodfestival (anche in edizione invernale), non si contano tutte le iniziative e le attività commerciali  che in Italia diffondono il cibo di strada. Nasce quindi l’esigenza di geolocalizzare questi piccoli ristoranti che viaggiano su quello che, per i nati sotto il Vesuvio è “O’ trerrote”. L’Apecar dei miei ricordi da bambina dispensava un buonissimo gelato al limone, con anche i pezzi della … Continua a leggere #StreetEat l’app per chi ama lo streetfood

Are you a “Lucky Chef”?

Se siete già sulla trentina, ricorderete che la mattina in Tv prima che rai 3 si inventasse la melevisione, c’era L’Albero Azzurro. Era così bello rimanere li a guardare Claudio, Francesca e tutti gli altri personaggi che passavano davanti casa di Dodò: un pennuto bianco a pois blu dal grande becco giallo, grande come la sua curiosità.

Dodò era un Dodo, una specie di uccello che stando a Wikipedia è ormai estinto.

A questo pennuto dichiara di essersi ispirata la Pomellato, noto marchio espressione dell’arte orafa italiana, nella creazione diversi anni fà della linea DoDo.

Non si dovrebbe mai cucinare con i gioielli indosso, ma ammetto che se avessi un’anello della Pomellato al dito,  come quelli della linea,  “Colpo di Fulmine”, “Nudo”, “Luna” o “M’ama non m’ama” con quelle fantastiche pietre colorate, tonde, eleganti e semplici, difficilmente  me ne separerei. Forse solo la paura di rovinarlo mi convincerebbe  a farlo.

Sarebbe difficile separarsi anche dal Lucky Chef, il nuovo bracciale della DoDo, perfetto per noi signorine che amiamo stare ai fornelli:-)

CE5TtvOWAAEkEQ4

Irriverente, allegro, prezioso, Lucky Chef racconta con i suoi charms la tradizione italiana in cucina.

La pasta of course, piccoli distanziatori a forma di rigatoni e tutto l’occorrente per un buon piatto di maccheroni al sugo, la pentola, lo scolapasta e i mestoli per condire e servire.

Quando si dice che la felicità è una cosa semplice e che basta un piatto di pasta per far sentire un italiano a casa:-)

E i sapori dell’infanzia, il profumo di buono? Vi site mai svegliati con la casa che profumava di ciambellone? Una fetta della ricetta classica, quella vecchia, unta e ingiallita, una bella tazza di caffelatte e la giornata poteva cominciare:-)

Oppure il budino, che a casa mia significava due cose: febbre e carnevale. Mamma lo preparava quando avevo la febbre, oppure in prossimità del carnevale, non so perchè, forse perchè all’epoca il sanguinaccio si faceva ancora con il sangue e  a noi bambini si preferiva dare un budino al cioccolato:-)

Se la linea del Luchy Chef si potesse sviluppare,  nel mio bracciale aggiungerei una frusta e un cappello da chef:-)

Da ieri fino all’8 Ottobre, potete partecipare al concorso per vincere un bracciale Lucky Chef completo di charm così composto:

Continua a leggere “Are you a “Lucky Chef”?”

Immagine tratta da http://www.iltag.it/wp-content/uploads/2013/09/NPV_2013.jpg

Voglia di Pizza? A Napoli dall’1 al 6 Settembre c’è il Pizza Village

Torna dal 1° al 6 settembre l’edizione 2015 del Napoli Pizza Village, l’evento gastronomico interamente dedicato alla pizza napoletana. Ecco l’elenco completo delle pizzerie e la mappa, con la loro collocazione sul lungomare di Napoli, dove si svolgerà la kermesse. Cinquanta tra le più famose pizzerie partenopee saranno presenti con i loro stand sul suggestivo lungomare di via Caracciolo, dove serviranno la regina della cucina napoletana in tutte le … Continua a leggere Voglia di Pizza? A Napoli dall’1 al 6 Settembre c’è il Pizza Village

“Food porn”, in Germania senza il permesso dello chef è illegale

La mania di fotografare ciò che si mangia e di condividere gli scatti sui social network che ha dato vita a tendenze e ad applicazioni ad hoc potrebbe diventare illegale. Tempi duri in arrivo per gli amanti del “food porn”, la mania di fotografare ciò che si mangia e di condividere gli scatti sui social network che ha dato vita a tendenze e ad applicazioni … Continua a leggere “Food porn”, in Germania senza il permesso dello chef è illegale

Food truck, apette e camion bar. Viaggio nel business dello street food mobile

Lo street food mobile così amato in tutto il mondo non sarebbe tale senza le apette, i furgoncini e tutti i veicoli che vengono allestiti ad hoc. Da chi? E come funziona questo settore? Negli ultimi anni ha preso sempre più piede in Italia – seguendo finalmente modelli stranieri – lo street food su ruote. Panini, piadine, bombette, gelati, supplì, e tante altre proposte golose: … Continua a leggere Food truck, apette e camion bar. Viaggio nel business dello street food mobile

Il dolce Made in Italy nel mondo. Premio di laurea Fabbri 1905

Fabbri 1905, la storica azienda bolognese che da centodieci anni porta nel mondo la qualità del dolce italiano, partecipa – quest’anno per la prima volta – all’iniziativa dei Premi di Laurea promossa dal Comitato Leonardo: mette a disposizione una borsa di studio del valore di 3.000 euro a sostegno di giovani laureati che abbiano realizzato tesi brillanti sugli scenari, le prospettive future e le possibili … Continua a leggere Il dolce Made in Italy nel mondo. Premio di laurea Fabbri 1905

Oleificio Zucchi e Legambiente insieme per un progetto di filiera “fair”

L’azienda olearia lancia in partnership con l’associazione ambientalista una gamma di oli di semi ed evo di alta qualità e tracciabili. Oleificio Zucchi e Legambiente Onlus sono protagonisti di nuovo progetto di filiera che, a breve, porterà sugli scaffali della gdo e anche nel commercio online una gamma completa di oli di semi ed extravergine d’oliva firmati ‘Consigliati da Legambiente’, caratterizzata dalla presenza in etichetta del logo dell’associazione ambientalista. Rossella Muroni, direttrice nazionale Legambiente:“Abbiamo deciso di … Continua a leggere Oleificio Zucchi e Legambiente insieme per un progetto di filiera “fair”

Street Food all’italiana? La nuova tendenza è gourmet

La farinata ligure, il lampredotto fiorentino, la piadina romagnola, lo sfincione siciliano. Le ricette, spesso povere, della tradizione italiana ritornano in auge perché lo street food fa tendenza, spesso riviste in versione gourmet da chef stellati e giovani cuochi legati al proprio territorio d’origine. Cibo da strada sì, ma di qualità e ad aggiudicarne il successo è il cliente tipo: il “metro eater”. Vita frenetica, … Continua a leggere Street Food all’italiana? La nuova tendenza è gourmet